La Fibromialgia è una malattia cronica e sistemica, caratterizzata da dolori forti diffusi all’apparato muscolo scheletrico.

Ne è affetta una percentuale di persone che va dall’ 1% al 3% della popolazione mondiale, si stima che in Italia siano 2 milioni le persone colpite da questa patologia.

Questa malattia che fino a pochi anni fa era sconosciuta, si manifesta con dolori diffusi e acuti, dolori ossei e dolori alla palpazione.

Le cause sono ancora sconosciute, ma si ipotizza un origine multifattoriale e una predisposione genetica che si esprime con anomalie dei recettori della Serotonina e della Dopamina, strettamente coinvolti nei processi di elaborazione del dolore.

Alcuni studi, (nello specifico quello del Dott. Giovanni Lombardi ricercatore del laboratorio di Biochimica Sperimentale e Biologia molecolare dell’ IRCCS Galeazzi di Milano), ha osservato 100 pazienti fibromialgici, tutti soggetti a terapia farmacologica medica prescritta, 50 di questi, sono stati sottoposti a 15 sessioni di Crioterapia in un lasso brevi di tempo, gli stessi, dopo il trattamento, hanno riportato un miglioramento piu’ marcato nella qualità di vita.

Il Dott. Lombardi, parla di stimolazione mirata ad alleviare i sintomi di tale patologia, il freddo della Crioterapia blocca momentaneamente i recettori del dolore, stimola la produzione di antidolorifici naturali che migliorano efficacemente il buonumore.

Categories:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *